A proposito

 Paolo Iori

Percorso artistico

L’interesse per la terra é l’elemento di base sui miei studi personali sulle forme tridimensionali, e sulle mie ricerche sui colori. Nel tempo ho sentito la necessità di associare alla terra altri materiali : legno, vetro, ferro. Il motore delle mie creazioni é l’analisi e la ricerca di equilibrio e armonia delle forme, che trasformano il concetto originale di una struttura e  permette di creare nuove dimensioni. Ogni oggetto é lavorato a mano con la tecnica del montaggio a placche. I colori sono preparati a base di argille e ossidi metallici, che possono arrivare anche ad un punto di vetrificazione a diverse temperature. I colori sono applicati prima della cottura che avviene in monocottura, ad una temperatura di circa 1200°C.

1960 Nato a Roma.

1980-1990 l’inizio della mia carriera nella ceramica risale al 1980, in una cooperativa di ceramica a Roma dove ho avuto l’opportunità di toccare differenti stadi della produzione e infine occupare il posto di formatore, responsabile della produzione di modelli e stampi in gesso, e partecipando allo stesso tempo agli studi dei progetti. In parallelo ho seguito corsi di formazione professionali a Roma, Sesto Fiorentino e Urbino.

A Sesto Fiorentino ho lavorato in una bottega di formatura con i maestri Bruschi e Gigli, principalmente alla fabbricazione di modelli in terra e in gesso, e di conseguenza alla produzione di stampi per il colaggio della terra e per presse idrauliche. Ho potuto perfezionare la tecnica dei modelli in gesso realizzati al tornio, essenzialmente modelli per le grandi distribuzioni (in grès, porcellana e faenza) e per il design industriale e artistico. Questa grande opportunità mi ha permesso di perfezionare tecniche differenti, e semplificare il lavoro nelle fasi della produzione in serie e artistica.

1986 é stato l’anno di transizione nel mio percorso artistico. Ho avuto la possibilità nell’ambito della cooperativa, di creare una nuova linea per interni di design industriale « J. Livingstone »,  una produzione industriale-artistica. In seguito si é sviluppato un nuovo interesse per la scultura, che ha fondamentalmente marcato uno stacco dalla produzione industriale per un interesse per l’espressione artistica.

Tra le esposizioni importanti posso citare : Donato Massa (Napoli) con premio della giuria nel 1987, esposizione internazionale a Gualdo Tadino (Perugia) nel 1987, 1988 e 1991

1990 Dall’Italia mi trasferisco a Londra dove mi concentro essenzialmente sulla scultura. Per le esposizioni importanti posso citare : Morley Gallery e Argile Gallery a Londra nel 1990, « Decorative Art Today » e « Contemporary Ceramics Master Work » Bonhams Knightsbridge a Londra nel 1992, « London Contemporary Art Fair » Business and Design Centre nel 1994.

 

1994  Da Londra mi trasferisco in Belgio.

In Belgio mi sono concentrato nella produzione di ceramiche per la decorazione di interni. Ho sviluppato, a parte la scultura, una linea di oggetti che riflettono la mia ricerca di equilibrio tra le forme e i colori. Continuo in parallelo un lavoro per forme più sculturali, che sviluppo principalmente in occasione di esposizioni.

Le tappe importanti della mia inserzione nell’ambito artistico belga sono :

  • Membro dell’ufficio dei mestieri d’arte dal 1999 (membro del consiglio di amministrazione tra il 2003-2005) con il quale ho partecipato a diverse esposizioni.
  • Corso di formatura a Wavre (atelier Hins nel 2000)
  • Corso di formatura a l’atelier della rue Voot a Bruxelles, invitato dalla ceramista Marie Chantelot nel 2005.
  • Membro de l’Awex a Bruxelles (Salone « Maison e Objet a Parigi nel 2000).
  • Corso di formatura a la Cambre (scuola nazionale superiore delle arti visuali) a Bruxelles nel 2008, 2010, 2013, 2014, 2015, 2017.
  • Creazione di ceramiche in collaborazione con « Big game » per l’esposizione collettiva « Big Game Overview) (Grand Hornu nel 2008).
  • Corso di formatura a Liegi nel 2012, 2013.
  • Workshop formatura nell’opzione cinema di animazione con Vincent Gilot (la Cambre a Bruxelles).
  • Formazione di formatura « Master Food Design » a l’accademia reale delle belle arti a Bruxelles.